Skip to main content
Niente Paura
Telemedicina, la nuova frontiera dell’assistenza medica
Telemedicina, la nuova frontiera dell’assistenza medica

Poter visitare i pazienti, a distanza, semplicemente connettendosi a un pc. Si chiama telemedicina e comprende tutte quelle attività (televisita, teleconsulto, telemonitoraggio, telecooperazione) che permettono di assistere il paziente, consultarsi tra professionisti sanitari o aiutare un operatore durante un intervento medico…. da remoto. Online. Senza bisogno di essere fisicamente presenti. 
Prima dell’arrivo della pandemia da coronavirus, in Italia di telemedicina si parlava ben poco. Il virus però ci ha messo tutti davanti all’impossibilità di uscire di casa, o di andare in ambulatorio per farsi visitare dal proprio medico. 
E allora, da fine febbraio, i medici italiani si sono rimboccati le maniche: chi usando semplicemente il telefono, chi utilizzando programmi di video chiamata come Skype o Zoom, chi ancora mettendo a punto, tramite la Regione di appartenenza, piattaforme ad hoc per effettuare televisite, sono tanti i medici che hanno visitato o stanno visitando pazienti “COVID” e “non COVID” (soggetti fragili o con patologie croniche) costretti a casa. Secondo ALTEMS, l’Alta Scuola di Economia e Management Sanitario dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, sono circa 150 le iniziative di telemedicina in corso nel nostro Paese. Un segnale straordinario che potrà far diventare la telemedicina una costante della pratica clinica, anche quando questa pandemia sarà finalmente passata. 
A questo scopo è nato un gruppo di lavoro coordinato da ALTEMS per indicare alle strutture sanitarie quali strumenti telematici possono essere utilizzati sia dai medici sia dai pazienti, in modo da non dover comprare nuovi software. 
È stato così creato un manuale che permette di inserirsi nelle procedure già esistenti delle strutture sanitarie, nel rispetto delle regole privacy del GDPR, per la gestione di tutte le comunicazioni con il paziente in un unico ambiente integrato, con interazione in audio e video e scambio di comunicazioni e di documenti. I manuali sono scaricabili gratuitamente sul sito “Governo dei dati sanitari”.

https://www.dati-sanita.it/wp/

Condividi su
PP-GIP-ITA-1255