Insonnia

 

Che cos’è l’insonnia?
L’insonnia è il più comune disturbo del sonno (ne esistono altri, meno frequenti, come la narcolessia, le apnee ostruttive del sonno, la sindrome delle gambe senza riposo…).1

Si parla di insonnia quando si verificano alterazioni nella quantità e/o qualità del sonno, cioè non solo quando si riducono le ore di sonno, ma anche quando le ore che si passano a letto non permettono un riposo ristoratore.2

Da qualche giorno faccio fatica ad addormentarmi. Soffro di insonnia?
Per fare diagnosi di insonnia i sintomi devono verificarsi almeno 3 notti a settimana per almeno 3 mesi e interferire significativamente con il lavoro, la scuola o altri aspetti della vita.2

Inoltre, per la diagnosi di insonnia, devono essere presenti uno (o più) dei seguenti sintomi:

  • difficoltà ad addormentarsi;
  • difficoltà a rimanere addormentati, caratterizzata da risvegli frequenti o problemi nel riaddormentarsi;
  • risvegli precoci accompagnati da difficoltà a riaddormentarsi.2

Infine, prima di diagnosticare l’insonnia, il medico escluderà altri disturbi del sonno causati, ad esempio, da effetti collaterali dei farmaci, dall’uso di alcune sostanze, da disturbi mentali o da malattie che possono interferire con il sonno.2

lo sapevi?
Lo sapevi? 
Gli stessi sintomi sono presenti anche nell’insonnia dei bambini, ma in questo caso assume un ruolo fondamentale il caregiver (colui che se ne prende cura).2
  • La difficoltà di addormentarsi può manifestarsi come difficoltà ad addormentarsi senza l’intervento del caregiver. 2
  • La difficoltà a rimanere addormentati si può manifestare come difficoltà a tornare a dormire senza l’intervento del caregiver. 2

 

Chi ne soffre?
Il 10-20% delle persone che si rivolgono al medico di medicina generale riferisce problemi a dormire.1
L’1/3 degli adulti presenta sintomi riconducibili all’insonnia1
Il 6-10% soffre di insonnia vera e propria.1
Si stima che l’insonnia sia più frequente nelle donne.2

Quante ore bisogna dormire per essere riposati?
Ogni individuo è diverso, però esistono delle raccomandazioni stabilite in base all’età.3

 Fonte: National Sleep Foundation
Età Ore di sonno
4-11 mesi 12-15 ore
1-2 anni 11-14 ore
3-5 anni 10-13 ore
6-13 anni 9-11 ore
14-17 anni 8-10 ore
18-25 anni 7-9 ore
26-64 anni 7-9 ore
65+ anni 7-8 ore

lo sapevi?Lo sapevi? 
Esistono alcune persone, chiamate in inglese short sleepers che richiedono normalmente meno ore di sonno rispetto agli altri. Questa caratteristica differisce dall’insonnia, perché gli short sleepers non hanno difficoltà ad addormentarsi o a rimanere addormentati e, anche se dormono poco, questo non condiziona la loro vita quotidiana.2

Perché è importante dormire bene?
Un buon sonno ristoratore permette di affrontare la quotidianità, inoltre l’insonnia è anche associata ad alcune malattie croniche come cardiopatie e diabete.3

medico

Come si può curare l’insonnia?
Se si verificano sintomi collegati all’insonnia e si protraggono per mesi è importante rivolgersi al proprio medico.
La qualità e la quantità del sonno possono essere migliorate grazie ad alcune “buone pratiche” (vedi di seguito).1
Se, nonostante questi accorgimenti, i problemi persistono o interferiscono con le normali attività quotidiane, il medico valuterà la possibilità di ricorrere a un trattamento specifico.1
L’insonnia cronica può essere trattata grazie a una combinazione di farmaci e psicoterapia.1

lo sapevi?
Lo sapevi? 
Esistono alcuni semplici accorgimenti che possono aiutare a dormire.1
  • Rispetta un orario per andare a dormire e svegliarti, anche nei weekend.1
  • Permetti al tuo corpo di rilassarsi, per farlo puoi ricorrere ad attività rilassanti come leggere (evitando l’esposizione a luci troppo forti).1
  • Non utilizzare dispositivi elettronici.1
  • Evita i riposini, soprattutto di pomeriggio.1
  • Dedica un po’ di tempo a fare quotidianamente qualche esercizio.1
  • Prenditi cura dell’ambiente della tua camera da letto, l’ambiente migliore è tranquillo, fresco e buio. Assicurati che il materasso e il cuscino siano confortevoli e ti supportino.1
  • Evita alcol, caffeina e pasti pesanti la sera.1

 


1. American Psychiatric Association. What are Sleep Disorsers? Insomnia Disorder. https://www.psychiatry.org/patients-families/sleep-disorders/what-are-sleep-disorders
2. Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5®). Sleep-Wake Disorders. Insomnia Disorder. 
3. American Psychiatric Association. What are Sleep Disorsers? Importance of Sleep. https://www.psychiatry.org/patients-families/sleep-disorders/what-are-sleep-disorders